L’arte di ospitare: come rendere la casa accogliente

4 modi per fare sentire ogni invitato come a casa e rendere l’ambiente accogliente.

Hai presente l’ospite improvviso? L’amico che si presenta alla porta, il parente che ha un’emergenza o il conoscente che è in citta per un giorno?

Niente paura, l’ospitalità è una cosa semplice. Diciamo sul serio!

Ciò che fa la differenza sono i dettagli, piccoli gesti o accortezze che facciano sentire il nostro ospite a “casa”.

“Questo è il segreto dell’ospitare. Far sentire i tuoi ospiti benvenuti e a casa propria.Se lo fai onestamente, il resto prende cura di se stesso.”
Barbara Hall

Ecco qualche trucco per fare sempre bella figura e non farti trovare impreparato.

 

  1. CORTESIE PER GLI OSPITI

L’ospitalità è un felice equilibrio tra condivisione e privacy.

Questo vale sia per chi accoglie, sia per chi è invitato, in una reciprocità che affonda le radici nella tradizione. In italiano, infatti, la parola ospite indica entrambi i ruoli.

È importante quindi non confondersi tra invitato e invadente, da una parte, e saper offrire i luoghi della propria casa, dall’altro.

 

  1. UNA CASA CHE EMOZIONA

Che sia per una cena o per il weekend, presta attenzione all’atmosfera.

Una casa accogliente è fatta di oggetti, persone e sensazioni.

 

L’aroma di candele profumate, una coperta in più e la luce soffusa di una lampada per immergersi nella lettura, sono cose semplici fatte con cura: il modo migliore per far sentire ognuno ben accolto e a proprio agio.

E cosa c’è di meglio per il tuo ospite che rientrare, dopo una giornata passata a esplorare la città, e sprofondare sul divano fra morbidi cuscini, avvolto in un plaid di lana?

  1. AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

Colazione, brunch, pranzo o cena. La prima cosa da fare è informarti sui gusti e le eventuali allergie dei tuoi ospiti.

Una volta trovato il menù in grado di soddisfare ogni palato, tutto è in discesa.

“Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto.”
Anthelme Brillat-Savarin

 

Una tavola imbandita mette già il buon umore, ma anche l’occhio vuole la sua parte.

Prova a sostituire la bottiglia dell’acqua con una caraffa in vetro, vedrai che trasformerà la tua tavola in un’elegante mise en place.

Il tocco in più? Abbina la caraffa a un set di bicchieri coordinato!

Non dimenticare la convivialità. Organizza il salotto con sedie, cuscini e plaid per intrattenere i tuoi ospiti in un clima allegro e raccolto anche al termine del pasto.

  1. WEEKEND CON L’OSPITE

Se il tuo invitato si ferma per una o più notti, assicurati di avergli riservato uno spazio in cui possa riporre i propri vestiti e averi.
Un servo muto è la soluzione ideale per permettergli di riporre ogni cosa al suo posto senza sottrarre spazio all’ambiente.

 

Prepara inoltre degli asciugamani e uno spazzolino, perché ammettiamolo, sono le cose che si dimenticano più spesso. Anche nel caso in cui il tuo ospite ne sia già fornito, apprezzerà sicuramente il gesto.

Infine, se la tua casa non dispone di un bagno dedicato all’invitato, ti consigliamo di lasciare il set asciugamani-spazzolino sul suo letto.

E ricorda sempre che la zona notte dedicata al tuo ospite, che sia una stanza o un divano-letto, è il suo nido dove ritrovare la propria intimità coi suoi ritmi e le sue abitudini.

Metodi di pagamento
Mastercard Visa PayPal Bonifico
Seguici sui social
Back to top