Le regole dell’avventura perfetta

L’arrivo della primavera ci sorprende ogni volta come un regalo inaspettato. Riparte il ciclo delle stagioni e ci sentiamo carichi di una nuova energia. Nel giro di una manciata di giorni, le temperature rigide lasciano spazio a quelle più miti, il cielo bianco si tinge di un bell’azzurro intenso e le giacche leggere prendono il posto dei cappotti all’ingresso di casa.

La senti vibrare nell’aria, una ventata di buon umore, mentre le primule riempiono i prati e le prime gemme fanno capolino sui rami degli alberi. Torna la voglia di fare e non vediamo l’ora di immergerci nella natura.

Non è necessario fare chissà quanti chilometri per godere del potere rigenerativo di una passeggiata tra le campagne, di una scarpinata nel bosco, della conquista di un monte o di un po’ di meritato relax sulle sponde del lago. Per chi ama camminare, la Greenway, con i suoi 10 chilometri di percorso che collegano Colonno a Griante, offre scorci magici sulla sponda occidentale del lago di Como, che brilla sotto il sole di inizio primavera.

Per chi preferisce l’aria frizzante di montagna, il percorso che porta alle cascate dell’Acquafraggia, in Valchiavenna, è il giusto mix di fatica e ricompensa. Infine, per chi sogna le colline verdeggianti su cui far vagare lo sguardo sorseggiando del buon vino, la meta ideale è il Parco regionale di Montevecchia da cui, nelle giornate limpide, si riesce ad ammirare lo skyline del capoluogo meneghino.

Parafrasando il titolo di una famosa serie televisiva, ecco le nostre 5 regole per l’avventura perfetta.

UN MINIMO DI PIANIFICAZIONE

La parola pianificazione fa paura a molte persone perché si crede tolga il piacere della scoperta e lo spirito d’avventura. La verità è che, con un minimo di organizzazione, si possono risolvere in anticipo piccoli problemi o dubbi. Un esempio: basta controllare le previsioni meteo per evitare di veder saltare una gita a causa della pioggia. Lo stesso discorso vale per eventuali costi di biglietti o pedaggi, per localizzare il miglior noleggio biciclette evitando di non trovarne disponibili e così via. Poche idee ben chiare e vivrete una giornata indimenticabile.

LA GIUSTA COMPAGNIA

La felicità è reale solo quando è condivisa” [Lev Tolstoj]

Scegliere le persone giuste da coinvolgere in una scampagnata all’aria aperta sembra facile, ma non lo è. La domanda da farsi è una sola: con chi riderò fino alle lacrime ogni volta che ricorderemo questa giornata?

MERAVIGLIATEVI

È incredibile come la predisposizione del nostro umore impatti sulla realtà. Concedetevi il lusso di meravigliarvi, di non badare ai capelli ribelli per l’umidità, al trucco che cola dalle troppe risate o alle foto scattate senza preavviso. La meraviglia è un balsamo per lo spirito e vi farà brillare gli occhi.

QUI ED ORA

Vivere nel qui ed ora è una delle cose più difficili da imparare a fare. Sebbene il corpo sia in un posto specifico, la mente spesso vaga e corre veloce a mille pensieri. Toccate il tronco di un albero, osservate l’orizzonte, sentite l’erba sotto le mani e concentratevi sul luogo e sul momento in cui siete per assaporarne ogni più piccolo particolare e imprimerlo negli occhi, nel cuore e nella mente.

GLI INDISPENSABILI

Infine, una gita che si rispetti ha bisogno di alcuni indispensabili. Un buon paio di occhiali da sole, uno zainetto comodo e capiente, una borraccia per avere sempre con sé acqua fresca, una bento box per un colorato pranzo al sacco e, il più importante, il sorriso.

Ora siamo curiosi. Dove vi porterà la vostra prossima gita fuori porta?

 

Photo credits: greenwaylagodicomo.com

Metodi di pagamento
Mastercard Visa PayPal Bonifico
Seguici sui social
Back to top
0
    0
    Il mio carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna allo shopping